Furto in appartamento per ponteggio non sorvegliato

In caso di ponteggio installato per lavori condominiali, e di furto in appartamento realizzatosi per non essere il ponteggio dotato di presidio o allarme alcuno, la Cassazione – con sentenza 292/2011 – afferma che sussiste la responsabilità della ditta appaltatrice dei lavori edili.

Secondo la Corte, del furto in appartamento realizzato da chi vi si sia introdotto attraverso ponteggi installati per lavori di manutenzione risponde dunque l’imprenditore che per tali lavori si sia avvalso delle impalcature, tutte le volte in cui egli abbia omesso di dotarle di cautele atte a impedirne l’uso anomalo da parte di terzi, così creando colposamente un agevole accesso ai ladri e ponendo in essere le condizioni del verificarsi del danno subito dai derubati.

La Corte richiama anche diversi precedenti conformi (Cass. civ. 17 marzo 2009, n. 6435; Cass. civ. 12 aprile 2006, n. 8630; Cass. civ. 25 novembre 2005, n. 24897) e conferma dunque la sentenza di merito impugnata dalla società appaltatrice dei lavori.

—-

Il presente articolo (o gli articoli pubblicati sul presente sito) hanno mero carattere informativo e divulgativo generale, non costituiscono parere e non contengono soluzioni a casi specifici, per i quali si rimanda ad una consulenza personalizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Designed by Photoroyalty / FreepikDesigned by awesomecontent / FreepikDesigned by Daviles / FreepikDesigned by katemangostar / Freepik Designed by Freestockcenter / FreepikDesigned by Cornecoba / FreepikDesigned by jannoon028 / Freepik