Vessazioni e mobbing: quale rapporto?

In tema di vessazioni da parte dei colleghi e di mobbing, la Cassazione civile (05.11.2012 n° 18927) ha affermato che il datore di lavoro è, comunque, responsabile ed obbligato al risarcimento dei danni cagionati al lavoratore che le ha subite, anche nel caso in cui le azioni e i comportamenti dei colleghi non configurino un “conclamato mobbing”.

Il datore di lavoro può essere in altre parole ritenuto responsabile di singoli episodi nei confronti del lavoratore, anche nel caso in cui essi siano privi della unicità del disegno-intento persecutorio che caratterizza il mobbing.

Nell’ipotesi in cui, infatti, il dipendente chieda il risarcimento del danno (per lesione della integrità psico – fisica) in conseguenza di una pluralità di comportamenti del datore di lavoro (e/o dei colleghi) aventi natura vessatoria, il Giudice del merito, pur nella insussistenza della configurabilità del mobbing è tenuto a valutare se alcuni dei predetti comportamenti possano di per sé essere comunque considerati mortificanti e vessatori per il dipendente stesso e, quindi, come tali, diano vita a responsabilità datoriale.

Principio guida della Corte è il dovere del datore di lavoro di tutelare l’integrità psico-fisica del lavoratore; affermano infatti i Giudici che “il datore di lavoro non solo è contrattualmente obbligato a prestare una particolare protezione rivolta ad assicurare l’integrità fisica e psichica del lavoratore dipendente, ma deve altresì rispettare il generale obbligo di neminem laedere e non deve tenere comportamenti che possano cagionare danni di natura non patrimoniale, configurabili ogni qual volta la condotta illecita del datore di lavoro abbia violato, in modo grave, i suddetti diritti”.

—-

Il presente articolo (o gli articoli pubblicati sul presente sito) hanno mero carattere informativo e divulgativo generale, non costituiscono parere e non contengono soluzioni a casi specifici, per i quali si rimanda ad una consulenza personalizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Designed by Photoroyalty / FreepikDesigned by awesomecontent / FreepikDesigned by Daviles / FreepikDesigned by katemangostar / Freepik Designed by Freestockcenter / FreepikDesigned by Cornecoba / FreepikDesigned by jannoon028 / Freepik